Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Il consiglio regionale ha approvato, durante la discussione della finanziaria 2014, un ordine del giorno con il quale impegna la giunta regionale ad avviare l’iter per la progettazione preliminare dell’ idrovia Padova-Mestre come canale navigabile e scolmatore.

Positivo il commento di Pietrangelo Pettenò, consigliere regionale di Federazione della Sinistra, primo firmatario della richiesta di ordine del giorno assieme ai consiglieri Ruzzante, Bond, Laroni, Lazzarini, Furlanetto,Bozza e Pipitone. «Quest’opera consentirà di trasferire via acqua direttamente all’interporto di Padova oltre 5 milioni di merci che oggi viaggiano da Venezia a Padova via strada e ferrovia», spiega Pettenò, «con beneficio evidente per il territorio e gli abitanti che vedranno diminuire il traffico di attraversamento ».

L’infrastruttura consentirà di migliorare la sicurezza idraulica. «È un ennesimo passo avanti per un’opera che servirà a ridimensionare il rischio di piene eccezionali», conclude Pettenò, «per questo la Giunta dovrà attivare la concertazione con tutti i soggetti istituzionali interessati, nonché istituire un apposito tavolo tecnico politico al fine di contribuire all’avvio della progettazione ».

Giacomo Piran

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui