Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

DOLO. «Siamo favorevoli al mantenimento del giudice di pace a Dolo, il problema è la copertura finanziaria». Così si sono espressi i sindaci della Riviera che si sono riuniti per discutere della questione.

A preoccupare i primi cittadini sono i costi del mantenimento dell’ufficio (134 mila euro l’anno di cui 95 mila euro per il personale) che andrebbero spalmati tra i comuni a seconda degli abitanti. Il problema è che le leggi impongono ai comuni vincoli stretti per il costo del personale. Dopo lunga discussione si è deciso di creare un tavolo tecnico, convocato per l’8 maggio, che dovrà trovare possibili soluzioni al problema del costo del personale. Sono state anche avanzate delle proposte: dotarsi di personale della Provincia, valutare se l’ufficio può funzionare con due dipendenti e quindi con costi inferiori, o se c’è la possibilità di consorziarsi.

All’incontro hanno partecipato anche gli avvocati della Camera della Riviera e del Miranese, con in testa il presidente Michele Zatta, che hanno espresso soddisfazione per la disponibilità dei sindaci ricordando però che i tempi sono stretti.

(g.pir.)

link articolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui