Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Mirano. il primo luglio

MIRANO – È in programma martedì primo luglio alle 20 l’atteso consiglio comunale aperto che dovrà fare il punto sullo stato di attuazione degli accordi di programma sottoscritti tra il Comune e la Regione per la realizzazione del Passante. La seduta è stata richiesta dal sindaco Maria Rosa Pavanello dopo la pressione di alcuni comitati cittadini in cerca di risposte allo stallo dei lavori sulla viabilità a Mirano, che è creditore dalla Regione di 19 milioni di euro per opere di compensazione e mitigazione. Soldi mai visti, dunque accordi firmati ma disattesi e di cui ora i cittadini chiedono conto. Non c’è più l’assessore Renato Chisso a cui chiedere spiegazioni, ma il Comune ha ufficialmente invitato il governatore Luca Zaia, che ne detiene le deleghe, oltre alla presidente della Provincia (firmataria anch’essa dell’accordo) Francesca Zaccariotto. Attesa anche la dirigente del settore Viabilità della Provincia Alessandra Grosso. Interverrà anche un rappresentante dei cittadini, designato dai comitati nella figura di Nello De Giulio, presidente della Consulta per il territorio e l’ambiente. Appuntamento nella sala consiliare in barchessa di Villa Errera.

(f.d.g.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui