Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Soddisfazione per la conferma di Autovie Venete del futuro spostamento dello svincolo autostradale

S. STINO/ANNONE – Soddisfazione a San Stino, ma più ancora ad Annone Veneto, per la conferma dello spostamento del casello autostradale due chilometri ad est, rispetto all’attuale ubicazione, in un’area a cavallo tra il territorio di San Stino e Annone Veneto.
Da un lato si creeranno le condizioni per decongestionare dal traffico il capoluogo sanstinese , dall’altro ne beneficerà Annone Veneto non solo per l’avvicinamento, ma per la possibilità che con la denominazione “San Stino-Annone Veneto” il Comune potrà aver una visibilità ed eco nazionali per “Annone città del vino”. «In verità – spiega Giuseppe Ostan, ex assessore ai Lavori pubblici sanstinese che seguito fin da vicino la vicenda dello spostamento del casello – non ho mai temuto che il casello non venisse spostato, in quanto c’erano in ballo gravi motivi di sicurezza. Considerando la quota più alta del ponte sulla Livenza e il Malgher e l’allargamento della sede autostradale per la terza corsia, la rampa di svincolo di uscita per accedere alle porte del casello sarebbe stata ad angolo più acuto e soprattutto talmente corta, meno di 100 metri, che avrebbe sicuramente causato, soprattutto d’estate quando arrivano i turisti diretti a Caorle, code fin dentro l’autostrada. Con il nuovo casello, invece, rampa e tratto d’accesso alle porte del casello saranno lunghe quasi 500 metri». Infine, dettaglio non trascurabile, il nuovo caselllo sarebbe posizionato proprio davanti al sito proposto dai Comuni di San Stino e Annone Veneto per ubicare l’ospedale unico.

Maurizio Marcon

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui