Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Marcon. Rifiuti, chi inquina paga di piu’.

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

4

lug

2014

MARCON – Introdotto il nuovo sistema a “misurazione puntuale”

Con un lettore elettronico verranno conteggiate le frazioni di secco

MARCON – Novità importanti nel servizio raccolta rifiuti a Marcon.
«Con il Piano finanziario 2014 abbiamo, infatti, istituito una tariffa sui rifiuti a natura corrispettiva, diversamente dalla Tares dello scorso anno che era invece un tributo – ha spiegato l’assessora all’ambiente e ai servizi d’igiene Claudia Bonotto – Questo è stato possibile perché, così come la legge di stabilità consente, si è optato per l’introduzione di un sistema di raccolta detto “a misurazione puntuale”. Ciò significa che i conferimenti delle frazioni del secco e verde/ramaglie verranno conteggiati attraverso un lettore elettronico che misurerà gli svuotamenti. Ogni esposizione di bidoni contenenti secco non riciclabile o verde, quindi, corrisponderà ad uno svuotamento ed oltre un numero di svuotamenti prestabilito per un determinato periodo, scatterà il conteggio ed il conseguente addebito in fattura. «In questo modo – dicono in Comune – s’intende incentivare i comportamenti virtuosi di riduzione della percentuale di indifferenziata e dare attuazione al principio “chi inquina paga” che sta alla base della norma».
Per dare modo ai cittadini di abituarsi a queste modifiche e al sistema stesso di decollare, applicando eventuali correttivi, verrà utilizzato un periodo di prova di tre mesi, dal 1. ottobre al 31 dicembre 2014, per poi proseguire a pieno regime con l’inizio del 2015. «Per questo – ha proseguito l’assessora – non abbiamo toccato i coefficienti di calcolo delle tariffe; le cifre e le fatture di quest’annualità rimarranno pressoché invariate, considerando che per buona parte dell’anno si opererà ancora con il sistema tradizionale». Sul tema interviene anche il sindaco Andrea Follini.
«Scopo di queste modifiche al servizio è quello di riorganizzarne dopo diversi anni le modalità operative, ricercando una maggiore efficacia nella percentuale di differenziazione del rifiuto, e quindi anche un maggior ritorno economico dalla vendita delle frazioni destinate al recupero, ma anche un miglioramento dei costi di gestione complessiva del servizio. Perché questo sistema sia il più efficace possibile – ha concluso il sindaco – c’è bisogno della collaborazione di tutti».
A breve partirà a Marcon, con la collaborazione di Veritas, una campagna informativa con i cittadini e gli operatori economici.

Mauro De Lazzari

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui