Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

SPINEA – Si chiamano comunemente “casette dell’acqua”, in realtà quelle di Spinea appaiono più come moderni distributori ultratecnologici. La purezza sta nel contenuto: acqua pubblica di qualità che zampilla, novità assoluta, sia naturale che gasata. La prima fontana tecnologica è stata inaugurata in viale Viareggio, fronte Estetica Lubin. Ci sarà presto anche un altro punto in via Matteotti, fronte Bar Centrale. «È un’idea per promuovere la qualità e la sicurezza dell’acqua pubblica», spiega l’assessore all’Ambiente Stefania Busatta, «permettendo anche di ridurre il consumo e lo smaltimento delle bottiglie di plastica e le emissioni inquinanti dovute al trasporto dell’acqua in bottiglia». La nuova fontana di viale Viareggio eroga acqua microfiltrata, naturale o gasata, sempre fresca. Ogni mese eroga una media di 45 mila litri d’acqua, risparmiando lo smaltimento di ben 30 mila bottiglie di Pet pari a 1.200 chili di plastica. L’acqua sarà disponibile a soli 0,05 euro, ma sarà gratuita per un per un primo periodo.

(f.d.g.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui