Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

«Mi appello a lei che tante speranze ha suscitato nel Paese, rompa davvero con la vecchia politica lontana dai bisogni dei cittadini e dalla tutela del territorio, cancelli la Orte-Mestre e punti sul trasporto merci ferroviario e fluvio-marittimo».

Questa è la richiesta fatta da Federica Boscaro, sindaco di Fossò, che ha scritto al premier Matteo Renzi, all’interno delle consultazioni per lo “ Sblocca Italia”, chiedendo di togliere dal decreto il progetto della Romea Commerciale. Anche il Comune di Fossò, dopo il circolo di Legambiente della Riviera, si è schierato contro il progetto. «Quasi il 75 per cento delle strade-autostrade finanziate corrisponde alla autostrada Orte-Mestre», commenta il sindaco di Fossò, «opera superata e inutile, peraltro bloccata dalla Corte dei conti in questi giorni e che non sta in piedi finanziariamente».

Federica Boscaro pensa anche all’ambiente. «Quello che è ancora più grave dei calcoli economici», prosegue, «è però il danno irreversibile che subirebbe il nostro territorio, fragile e a rischio idrogeologico, per l’enorme consumo di suolo previsto. Il Governo e i parlamentari veneti si decidono a fare qualcosa di buono per questo territorio che ha l’atmosfera più inquinata d’Europa? Non solo, dal 1956 al 2010 in Veneto abbiamo consumato e perso l’11 per cento di suolo, contro una media nazionale del 6,9 per cento e una europea del 2,3 per cento».

Giacomo Piran

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui