Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

MIRA «La laguna sud e l’area a ridosso della laguna si è trasformata nel corso del tempo in una pattumiera a cielo aperto a causa di quanto arriva dai fiumi e anche perché sempre più spesso gli incivili vi scaricano di tutto, dalla plastica agli pneumatici e addirittura l’eternit» .

A fare questa denuncia sono i gruppi ambientalisti Vas dopo che hanno denunciato la presenza massiccia nei mesi scorsi di bracconieri, cioè non cacciatori, ma veri e propri delinquenti , persone che sparano ai volatili anche in questa stagione , quella dedicata cioè agli accoppiamenti di specie come i germani reali, le alzavole e gli aironi cinerini che in laguna svernano.

«La situazione ambientale della laguna sud fra Malcontenta e Chioggia», spiega Francesco Vendramin per il gruppo Vas, «è pessima: servono più controlli anche della polizia provinciale e dei vigili di Comuni come Mira , Chioggia, Campagna Lupia e Codevigo».

A confermare la situazione è anche Giorgio Marchiori, presidente dell’Associazione cavanisti di Mira che rappresenta 1500 associati: «Ogni anno verso maggio puliamo periodicamente con le nostre barche chilometri di canali lagunari. Lo scorso anno abbiamo portato via 20 tonnellate di immondizia».

In tanti anni i cavanisti hanno segnalato alla polizia provinciale e all’associazione Rangers d’Italia chi inquina. Discariche di eternit a ridosso della laguna sono state poste sotto sequestro negli anni scorsi a Ponte dei Lievori a Malcontenta e Moranzani nel Comune di Mira.

Intanto anche Federcaccia per domenica prossima ha indetto per il diciasettesimo anno consecutivo la giornata ecologica: «Faremo partire la nostra azione di pulizia da sud partendo da Cona nel Canale dei Cuori, a Valli di Chioggia passando per la Laguna sud a Lova di Campagna Lupia, Mira e Giare, i canali di Cavallino Treporti, proseguendo in Laguna Nord, per i Salsi, Fiume Piave. Hanno aderito ad oggi oltre 400 persone organizzate con trattori, barche, furgoni per raccogliere e depositare il materiale nei cassoni forniti da Veritas ». L’iniziativa è prevista dalle 7 di domenica mattina.

Alessandro Abbadir

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui