Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Questa sera martedì alle 20.45 in biblioteca a Oriago l’incontro «Rifiuto la Tares» promosso dal Movimento Mira2030. Una prima iniziativa, al quale ne seguiranno altre, che si pone l’obiettivo di informare su questa nuova tassa che andrà inevitabilmente ad aumentare la pressione fiscale impoverendo ulteriormente i cittadini. L’incontro, al quale interverranno Fabrizio Speronello (Movimento Mira 2030), Ezio Orzes Assessore all’ambiente Ponte nelle Alpi e Mattia Donadel, Consigliere comunale Mira Fuori del Comune, fa parte del progetto «Spiazziamo la crisi – Mira2030 per un’altra economia». Un progetto attraverso il quale l’associazione si propone di diffondere un modo di vita e un modello di sviluppo che trovi nell’armonia tra le persone e tra queste con l’ambiente il proprio baricentro.

«Questa crisi – spiega Mattia Donadel del Movimento Mira2030 – colpisce profondamente i lavoratori, i giovani, le donne, i cittadini in genere che da molte parti si stanno impegnando per trovare delle strade per ripensare al modo di produzione, all’uso indiscriminato delle risorse ambientali e naturali».

Mira 2030 propone quindi ai cittadini di Mira e della Riviera del Brenta la campagna «Spazziamo la crisi» che vedrà un alternarsi di momenti di riflessione su temi ambientali ed economici, che spesso si intrecciano, e di momenti dove cominciare già a mettere in pratica azioni concrete per una diversa economia. (l.gia.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui