Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Altro futuro – II Fiera per la Decrescita e la Città Sostenibile
Dal 13 al 15 settembre 2013 – fond. Zattere, Venezia
Dal 19 al 22 settembre 2013 – p.za Ferretto, Mestre

È possibile sognare un altro futuro?

Questo l’interrogativo che con la fiera Altro Futuro, giunta alla sua seconda edizione, AEres – Venezia per l’AltraEconomia continua a porre ai cittadini, provando a suggerire delle risposte/proposte concrete per un futuro comune più equo, etico, responsabile, rispettoso delle persone e dell’ambiente, inclusivo e sociale.

Sette giorni di fiera, incontri e spettacoli per ripensare il nostro essere consumatori, stare insieme elaborare e condividere il sogno di un altro possibile futuro comune, per non perdere, coltivare e mettere a frutto quanto emerso nella 3a Conferenza Internazionale per la Decrescita, la Sostenibilià Ambientale e l’Equità Sociale dello scorso anno.

Clicca qui per leggere il programma

Clicca qui per scaricare il programma in .pdf

 

Tera Tera Tera 2013

Posted by Opzione Zero in Appuntamenti | 0 Comments

30

ago

2013

CLICCARE SULLE IMMAGINI PER INGRANDIRLE

http://teraterateramira.wordpress.com/

https://www.facebook.com/pages/Tera-tera-tera-Spiazziamo-la-crisi/402992509810504?fref=ts

 

CLICCARE SULL’IMMAGINE PER INGRANDIRLA

 

Cazzago Sitis Laif 2013

Posted by Opzione Zero in Appuntamenti | 0 Comments

27

ago

2013

 

 

Tera tera tera – Spiazziamo la crisi

Posted by Opzione Zero in Appuntamenti | 0 Comments

26

ago

2013

Vi rinnoviamo l’invito a partecipare all’appuntamento con i MERCATINI SOLIDALI. Desideriamo dare spazio a chiunque abbia voglia di venire a colorare con le proprie bancarelle il FORTE POERIO durante Tera tera tera – Spiazziamo la crisi

Cose da sapere:

-il costo giornaliero sarà di 5 euro, per chi si intratterà per l’intera durata del festival (5 giornate) il costo complessivo sarà di 20 euro (il pagamento verrà effettuato in loco)

-orari mercoledì 4, giovedì 5, venerdì 6 dalle 18.00 alle 00.00
sabato 7 e domenica 8 dalle ore 10.00 alle ore 00.00

-invitiamo a munirsi di attrezzature utili all’allestimento della propria bancarella gazebo-tavoli-sedie-prolunghe-spine civili-illuminazione (lampadine-neon)-…

-invitiamo a comunicare la propria presenza entro sabato 31 agosto alla mail teraterateraspiazziamolacrisi@gmail

-per ulteriori informazioni 3400838699 dalle ore 17.00 alle ore 19.00

 

MIRA – “Ospedale di Dolo quale futuro?”. A questa domanda, anche alla luce delle nuove schede regionali, cercheranno di dare risposta oggi, alle 21, in piazza San Nicolò il consigliere regionale Pietrangelo Pettenò della Federazione della Sinistra, il Comitato Pro Marcato e Andrea Bonifacio della segreteria Fds di Venezia.

L’iniziativa è organizzata dal Prc di Mira e Dolo, con l’ONA Provinciale, la lista civica Mira fuori del Comune, i Circoli Prc di Fiesso, Mirano, Campolongo Maggiore, i Circoli di Sel di Dolo e Mira, la lista civica Il Ponte del Dolo, e Salviamo il Paesaggio Riviera del Brenta.

(l.gia)

 

APPELLO PUBBLICO

28 LUGLIO 2013

MANIFESTAZIONE CONTRO L’IPER-SFRUTTAMENTO IDROELETTRICO

COME UN FIUME PER I FIUMI

Vivendo nelle nostre valli montane, a dispetto della tutela dell’UNESCO e delle aree parco, dei siti Natura 2000, della bellezza del paesaggio, possiamo amaramente notare come ormai oltre il 90% dell’acqua dei nostri torrenti sia attualmente sfruttata per scopi idroelettrici e irrigui. I nostri fiumi sono stati oggetto di una riduzione smisurata della portata idrica per estesi tratti del loro corso naturale a causa degli innumerevoli impianti idroelettrici che, in molti casi, si accumulano uno dopo l’altro.

Un altro centinaio di nuovi impianti sono in via di approvazione su quel 10% di acqua rimasta libera di scorrere nei propri alvei. Se questi nuovi impianti venissero realizzati la potenza istallata crescerebbe di 35 MW a fronte di una potenza idroelettrica totale in Italia di 18000 MW. Un aumento irrisorio pari a un terzo dell’energia fotovoltaica prodotta nel Veneto, mentre i grandi impianti idroelettrici, che rappresentano l’80% della produzione idroelettrica, non funzionano a pieno regime.
Una scarsa resa che però produrrebbe un impatto ambientale enorme: la definitiva artificializzazione dei nostri torrenti e di ampi tratti di elevato pregio naturalistico ricadenti in aree d’interesse comunitario.

Purtroppo, al momento del rilascio delle relative autorizzazioni, le autorità competenti non valutano attentamente le conseguenze derivanti dagli impatti cumulativi di questi impianti, mancano, inoltre, sia i dati aggiornati sulle effettive portate dei torrenti, sia la loro classificazione e vi sono valutazioni ambientali insufficienti. Il risultato: vengono rilasciate autorizzazioni in violazione delle normative europee vigenti.
Una deregolamentazione tutta a vantaggio dei vecchi e nuovi predatori che, grazie agli incentivi verdi che finanziamo attraverso il pagamento delle bollette della luce, hanno la garanzia di lauti profitti su impianti che altrimenti non sarebbero economicamente sostenibili visto la loro scarsa produzione energetica.

Infine, dovremmo chiederci anche a chi spetti l’ultima parola sulle decisioni da prendere a casa nostra. La partecipazione dei cittadini è un principio affermato dall’Art.9 dello Statuto della Regione Veneto eppure le numerose iniziative fin qui messe in campo contro l’iper-sfruttamento idroelettrico che hanno visto l’adesione di migliaia di bellunesi e non, sono rimaste inascoltate da gran parte della politica regionale. Ma com’è possibile che a decidere sulle sorti del nostro territorio siano solo poche persone, per giunta lontane e poco attente?
Le responsabilità, però, vanno ricercate anche tra la gran parte degli amministratori locali ancora incapaci di cogliere la ricchezza rappresentata dalla bellezza di un paesaggio unico al mondo. Solo attraverso la sua tutela e la sua valorizzazione turistica sarà possibile pianificare un futuro certo per questo territorio.

Per questi motivi, in difesa della nostra terra, contro l’iper-sfruttamento idroelettrico, abbiamo deciso di convocare per domenica 28 luglio 2013 una manifestazione in agordino a un anno dalla marcia vittoriosa della Valle del Mis. Noi non molliamo e continueremo a lottare finché tutti questi inutili e dannosi nuovi impianti non saranno bloccati definitivamente.

Per questo ci appelliamo a tutti voi, a tutte le associazioni, movimenti, comitati, gruppi, singoli cittadini e cittadine che lottano per i beni comuni, che vogliono difendere il nostro territorio, che vogliono fermare lo sfruttamento irrazionale e privatistico dei fiumi.

Il 28 luglio vi aspettiamo!

Associazione Pescatori Agordino (Bacino 5)

Associazione Pescatori Val Sarzana

Canne Blu Agordo

Comitato per la salvaguardia Valle di S. Lucano

Comitato Usi Civici Tiser –Gosaldo

Acqua Bene Comune Zoldo

Comitato Bellunese Acqua Bene Comune.

 

Per info e adesioni: info@acquabenecomunebelluno.it

www.acquabenecomunebelluno.it

www.bellunopiu.it

cell. 3381672562 – 3472372479

 

INFO UTILI:

PARTENZA DEL CORTEO: dal centro di Taibon Agordino (Parcheggio Tegnas) ore 11

ARRIVO: Agordo, Piazza Libertà – al Broi di Agordo

RITROVO: parcheggio davanti Luxottica a partire dalle ore 10

DISTANZA:  – circa 3 Km –  Strada asfaltata, percorso alla portata di tutti. Consigliate scarpe comode e cappellino

Sarà disponibile un servizio navetta dal parcheggio della Luxottica fino alle ore 10:45 che porterà i manifestanti al concentramento del corteo. Importante arrivare in agordino (già dalle 10) il prima possibile per consentire il trasferimento con le navette.

AIUTACI A RIDURRE IL NUMERO DELLE MACCHINE. ORGANIZZATEVI PER RIEMPIRE LE MACCHINE.

Per raggiungere l’agordino con il minor numero possibile di automobili, consigliamo di utilizzare il servizio di carpooling BlaBlaCar.
Se cercate un passaggio, collegatevi al sito www.blablacar.it e scrivete Agordo nella casella “Città di arrivo”.
Se invece volete mettere a disposizione uno o più posti liberi nella vostra auto, cliccate sul tasto “Offri un passaggio”.
La registrazione al servizio è semplice e gratuita.
Per informazioni: info@bellunosimuove.it

MEGLIO IN BICI! PORTA LA TUA BICICLETTA COSI’ PUOI LASCIARE LA TUA MACCHINA AL PARCHEGGIO DELLA LUXOTTICA.

POSSIBILITA’ DI RIENTRO IN NAVETTA ALLA FINE DELLA MANIFESTAZIONE.

MUNIRSI DI ACQUA E PRANZO AL SACCO. PICCOLO RISTORO ALL’ARRIVO DELLA MANIFESTAZIONE E MUSICA LIVE

MEDIA PARTNERS: Radio Più – bellunopiu.it

AIUTACI A PUBBLICIZZARE QUESTA MANIFESTAZIONE!

FAI GIRARE QUESTO LINK: http://bellunopiu.it/?p=4917

EVENTO SU FACEBOOK

TWITTER: #bastacentrali

 

Dal 12 al 17 luglio – Mira On Air

Posted by Opzione Zero in Appuntamenti | 0 Comments

2

lug

2013

Torna il Mira On Air, il festival di musica indipendente organizzato dall’associazione Dedalo nella splendida location di Parco Villa dei Leoni a Mira. Dal 12 al 17 luglio, 6 giorni di musica in cui si alterneranno sul palco più di 20 artisti spaziando dal folk al garage rock passando per il funk-jazz e l’hip hop.

Anche quest’anno un festival coraggioso ed ambizioso, che non vuole accontentarsi del “cosa succede in città” ma che si spinge oltre e guarda a tutto quel sottobosco culturale che è la musica indipendente in Italia. Quel microcosmo fatto di sala prove in garage, dischi fatti in casa ma anche grandi palchi e migliaia di appassionati.

Gli AfterHours dicevano pochi anni fa’ “Il paese è Reale”, beh Mira On Air è qui a dimostrarvelo.

PROGRAMMA

Venerdì 12 luglio

Ghemon e Dj Tsura + Wena; Big Mike + Snok Brown + Dj Rumble (From Soul Riot)

Sabato 13 luglio

The Mojomatics; Sultan Bathery; Open Act: Wasted Pido One Man Band

Domenica 14 luglio

Gli Sportivi; Scena; Open Act: Antares

Lunedì 15 luglio

Il Buio; Putiferio; Open Act: Janisnova

Martedì 16 luglio

Reggae Night: Pidduck and the Cooltones; Patois Brothers

Mercoledì 17 luglio

Espana Circo Este; Mannachi

NOT ONLY MUSIC:

Tutti i giorni aperitivi dalle 18

Area mercatino con oggetti d’artigianato, vestiti vintage e dischi in vinile

Stand gastronomico

Workshop

Esposizioni

INFO:

info@miraonair.it
www.miraonair.it

Facebook: Mira On Air Festival

Twitter: @miraonair

Organizza: Associazione Dedalo

Con la collaborazione di: Teatro Villa dei Leoni, Trivel, Soul Riot, Wood, Red Bull

 

Da Venerdì 5 a Lunedì 8 Luglio – Ostaria Dai Kankari – Via Fossa Donne, 93, Marano di Mira

“L’ennesiMA FIAba”

Quattro giorni per la legalità in collaborazione con

LIBERA della Riviera del Brenta e del Miranese – AUSER PEPPINO IMPASTATO – OPZIONE ZERO – AFFARI PULITI – COOP. MACRAMÈ

Informazione, presentazione dei progetti e musica dal vivo

 

Venerdì 5 Luglio

DO’ STORIESKI – Il duo comico trevigiano torna sul nostro palco per presentare il nuovo album
Interviene AFFARI PULITI – Progetto di Campolongo Maggiore

Sabato 6 Luglio

OSTERIA DEI PENSIERI
Più di una band… un’osteria festante ed itinerante!
Interviene LIBERA E COOP MACRAMÈ

Domenica 7 Luglio

Reading Poetico Letterario accompagnato dalla musica di
ALBERTO ZILIOTTO, che presenta il suo ultimo album
Doppio set (ore 18:30 e 21:30)
Interviene AUSER PEPPINO IMPASTATO

Lunedì 8 Luglio

Incontro con CLAUDIO CALIA e i suoi fumetti:
Porto Maghera e Dossier TAV
Editi da casa editrice BECCOGIALLO
Presente l’editore GUIDO OSTANEL
Interventi musicali a cura dell’Osteria Dei Pensieri
Interviene OPZIONE ZERO

 

“…ma Veneto City ha un’altra ambizione che è quella di ricostruire il paesaggio tipico della pianura Padana, fatto di colline, filari e canali. Recuperando, così, la memoria paesaggistica di quest’area che, nel corso degli anni, è stata cancellata..”  (architetto Mario Cucinella – da la Nuova di Venezia e Mestre del 28 giugno 2013)

Quale il reale impatto sul suolo?
Quali i rischi idro-geologici?
Quali gli effetti sul traffico?
Quale futuro delle imprese rivierasche?

INCONTRO PUBBLICO

Venerdì 5 Luglio 2013
ore 21.00 DOLO Squero Monumentale

Pane logistico: ci siamo

Posted by Opzione Zero in Appuntamenti | 0 Comments

1

lug

2013

E’ ora di raccogliere il grano, è ora di pane!

Assemblea con produttori, panificatori, consumatori e sostenitori del progetto martedì 2 luglio ore 20.30 presso il Centro Civico in via Lago di Misurina 21 a Oriago di Mira.

Come molti di voi sanno Mira 2030 sta lavorando da mesi al progetto di ricostruzione della filiera del pane a Mira e in Riviera.
In sostanza si tratta di riconnettere agricoltori, panettieri e consumatori per avere un prodotto locale di qualità, controllabile, a un prezzo trasparente e giusto sia per chi lavora sia per chi mangia.
Ma il progetto Pane Logistico è anche molto altro, perchè oltre alla ricostruzione della filiera e delle relazioni sociali che ci stanno intorno, c’è anche la difesa del territorio attraverso la messa in pratica di un’alternativa concreta.
Infatti il grano con il quale verrà prodotto il pane proviene in prevalenza da terreni attualmente minacciati da grandi opere e mostruosi progetti di cementificazioni quali la Romea Commerciale, il Polo Logistico di Dogaletto e Veneto City.
Inoltre una piccola percentuale del prezzo finale sarà destinata a progetti e azioni per difendere il territorio dalle grandi opere.
Insomma se per qualcuno la terra ha valore perchè oggetto di speculazione, per noi la terra ha valore perchè ci dà da vivere.

La riunione di martedì è estremamente importante sia per spiegare meglio il progetto, definire il prezzo e conoscere i produttori, sia per raccogliere quote di preacquisto necessarie a far decollare il Pane Logistico.

Invitiamo pertanto attivisti e simpatizzanti di Mira 2030, Opzione Zero, Mira Gas e tutti gli altri a fare il possibile per essere presenti e a diffondere il messaggio.

 

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui