Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

MARTELLAGO – Pronta la replica del Comitato Pro Complanare all’assessore regionale Renato Chisso, che ha difeso il progetto del casello rispondendo a un’interrogazione del consigliere Pietrangelo Pettenò.

«Non possiamo fidarci. Sul progetto tutte le osservazioni dei cittadini che andavano verso una maggior tutela del territorio sono state ignorate deliberatamente, e le spiegazioni che avremmo dovuto avere dai tecnici della Regione sono state una difesa “sovietica” di scelte già fatte da assessore Chisso, Commissario e Comuni, che hanno anteposto campanilismi al bene collettivo»,

tuona il comitato. Che scende nei dettagli.

«Non risulta siano state sondate alternative per la localizzazione dell’opera che sorgerà nell’area del Dese di interesse naturalistico e a rischio idrogeologico. La verità è che interessi economici e politici vogliono far pagare ancora al territorio il conto di scelte senza scrupoli, travestite per sembrare il meglio»,

chiude il Comitato. (NDer)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui