Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – «Subito i lavori per il Pronto Soccorso»

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

22

ago

2012

OSPEDALE DI DOLO

LA PROPOSTA – Maternità unica al monoblocco

DOLO – «inizieranno finalmente i lavori di sistemazione all’Ospedale di Dolo?» Se lo chiedono i componenti del Comitato Bruno Marcato dopo aver appreso che per il nosocomio dolese sono stati finanziati i fondi per la sistemazione del Pronto Soccorso. «Ne sollecitiamo l’attivazione immediata affinché non venga perso ulteriore tempo per l’avvio delle procedure per la realizzazione dei lavori e dare finalmente dignità a tale reparto.» Antonino Carbone, Valter Mescalchin, Francesco Sacco, Giovanni Urso e Gino Bedin preoccupati delle voci di chiusura dell’ospedale dolese, temono che i fondi destinati siano stornati ad altre sedi e insistono. «Chiediamo di sollecitare anche l’utilizzo del sesto piano del vecchio monoblocco. Proponiamo venga assicurato in tali spazi, ora liberi, lo sviluppo e sistemazione dell’intero settore materno infantile rispettando i parametri del nuovo Piano sanitario. Ostetricia assieme a Patologia neonatale, Pediatria e Ginecologia può offrire una risposta qualificata ad un bacino di utenza ottimale. Un punto nascite unico da Mestre a Padova per offrire una risposta al Piovese, in un unico contesto, assieme ai reparti e servizi già esistenti a Dolo». Quanto alla sistemazione urgente delle sale operatorie, il comitato aggiunge: «La Regione mantenga fede a una programmazione che, a parole, sembra sia stata già fatta a suo tempo». (L.Per)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui