Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Tribuna di Treviso – Pat di Asolo Consiglio e dibattito

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

8

mag

2013

ASOLO – Nuovo piano di assetto del territorio: attesa per il consiglio comunale di stasera. E in difesa di Asolo oggi alle 20.30 nella biblioteca a Caerano si terrà l’incontro pubblico organizzato dall’associazione Archeostorica Cayran. L’iniziativa ha raccolto le adesione del Wwf Montebelluna, del Gruppo Naturalistico Bellona Montebelluna e del Fai Sezione di Treviso. Il capogruppo di Insieme, Daniele Ferrazza farà gli straordinari: prima a Caerano con il comitato civico “AsoloViva” e poi ad Asolo. Una serata di sensibilizzazione generale e un dibattito sulla specifica questione e sulla conservazione del paesaggio. Ad Asolo si svolgerà il consiglio comunale monotematico per discutere del nuovo Pat, chiesto dagli otto consiglieri di minoranza. Questa sera si parlerà delle linee generali dello strumento urbanistico. Presentato nelle scorse settimane dal vicesindaco Federico Dussin alle minoranze, il piano di assetto del territorio prevede una colata di cemento pari a 350 mila metri cubi proprio ai piedi della Rocca. Contro l’edificazione massiccia ad Asolo sono scattate subito le contestazioni da parte dei cittadini, delle minoranze e delle associazioni di categoria. In difesa di Asolo è stata lanciata in rete da parte delle minorane una petizione online dove hanno aderito personaggi illustri come il neo ministro ai beni culturali Massimo Bray e l’ archeologo Salvatore Settis.

Vera Manolli

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui