Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

 

ASOLO. Consiglio comunale straordinario sul Pat: la maggioranza diserta l’appuntamento e fa saltare l’assemblea. Un’assemblea durata in tutto 7 minuti d’orologio, tra le proteste dei cittadini e del comitato “Asolo Viva” che stavano assistendo tra i banchi del pubblico. Il sindaco Loredana Baldisser ha comunicato che i consiglieri della maggioranza non si sarebbero presentati al consiglio.

L’ex assessore Nico Basso, ora nel gruppo misto, non le risparmia ai suoi ex colleghi e attacca:

«È stata l’ennesima pagliacciata della maggioranza. Mi vergogno di essere rappresentato da questo sindaco che non rappresenta più nemmeno la Lega Nord».

Ora alle battagliere minoranze di Asolo non resta che pianificare una nuova strategia per fermare la colata di cemento.

La battaglia è quella contro il via libera alla costruzione di villette, condomini e capannoni per 350 mila metri cubi ai piedi della Rocca. Un’operazione criticata da moltissimi cittadini e anche da numerosi addetti ai lavori che hanno sottoscritto una petizione contro il piano. Da ricordare, oltre alla contrarietà delle associazioni di categoria della zona, anche la presa di distanza dal progetto di alcuni noti professionisti inizialmente coinvolti in qualità di consulenti esterni. Due nomi, quello di Marino Folin, ex rettore dello Iuav, e di Franco Mancuso.

La battaglia continua questa sera al consiglio comunale convocato per discutere, tra le altre cose, il consuntivo di bilancio del 2012.

Vera Manolli

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui