Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Territorio, 500 milioni per riassestamenti.

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

8

ott

2013

Misure anti-dissesto idrogeologico, 500 milioni all’anno a partire dal 2014, e un nuovo Piano che dia priorità a quella che viene definita una ‘grande opera’ infrastrutturale per il Paese.

Questi alcuni dei contenuti principali di una risoluzione, voluta da Ermete Realacci, per la difesa del suolo e approvata all’unanimità dalla commissione Ambiente della Camera – in occasione del 50° della tragedia del Vajont -, che impegna il Governo anche a prendere in considerazione l’allentamento del Patto di Stabilità interno per consentire a regioni e comuni di intervenire.

«Questa iniziativa – ha detto il ministro dell’Ambiente Andrea Orlando – rappresenta il più grande investimento infrastrutturale che il nostro Paese ha in questo momento il dovere di compiere».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui