Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Dolo. Il distretto nella sede del tribunale.

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

29

nov

2013

Via libera del ministero di Giustizia al cambio di destinazione d’uso

DOLO. Il ministero di Giustizia ha concesso la variazione di destinazione d’uso per i locali che ospitavano fino a pochi mesi fa gli uffici del Tribunale di Dolo. L’annuncio è stato fatto dal sindaco Maddalena Gottardo durante il consiglio comunale di ieri. La richiesta era stata inviata il 19 settembre dal sindaco Gottardo che voleva destinare alla cittadinanza gli spazi ormai vuoti dell’ex Tribunale.

«Siamo molto soddisfatti di questa decisione», ha spiegato il sindaco, «adesso chiederò un incontro con il presidente del Tribunale di Venezia, Toppan per avere il nullaosta previsto dalla normativa».

I progetti del sindaco Gottardo sono ormai chiari: portare a Dolo il nuovo distretto sanitario.

«Appena ricevuto il nullaosta ci metteremo a lavorare per realizzare tutte le opere per ospitare il distretto. Lasceremo un’aula sempre riservata alle udienze del giudice di pace».

La sede dell’ex Tribunale ha un’estensione di 1500 metri quadri su tre piani.

«Daremo una risposta e un servizio forte ai cittadini che si troveranno in pochi metri il distretto sanitario, il giudice di pace, la polizia locale, gli uffici del comune di Dolo e un grande parcheggio. Ci saranno alcuni lavori da fare ma non credo siano gravosi».

Approvato l’ordine del giorno proposto dalla commissione ospedale del comune di Dolo che «impegna la giunta comunale a verificare entro fine anno quali siano i percorsi amministrativi che posso condurre a modificare le destinazioni d’uso dei progetti norma 12 e 13 restituendo alle strutture coinvolte la loro originale destinazione sociosanitaria».

Il sindaco Gottardo ha poi annunciato l’invio di una richiesta alla Regione perché convochi un tavolo tecnico di coordinamento per discutere sulle ipotesi di innesto della Romea commerciale.

(g.pir.)

link articolo

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui