Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Colletta alimentare, un successo

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

1

dic

2013

L’INIZIATIVA

Molti volontari per le spese da donare a senzatetto e nuovi poveri

Pieno successo per la giornata della colletta alimentare nei supermercati veneziani. L’iniziativa era mirata a procurare da mangiare a chi non può permetterselo. Le ultime stime parlano, in Italia, di 4 milioni di persone sotto alimentate, di cui il 10% bambini sotto i 5 anni. L’iniziativa che per anni ha aiutato soprattutto senzatetto ed emarginati, a causa della crisi, si è rivolta quest’anno anche a normali famiglie e pensionati che faticano sempre di più ad arrivare alla fine del mese. L’iniziativa, giunta ieri all’edizione numero 17, è organizzata in tutta Italia dalla Fondazione del Banco Alimentare.Per l’occasione l’assessore alla Tutela del consumatore, Carla Rey, ha fatto pervenire alle famiglie di 13mila allievi delle scuole del territorio un appello a partecipare all’iniziativa. L’assessore ha ricordato «la generosità dei veneziani che l’anno scorso, con la partecipazione di 1200 volontari, all’interno di 42 supermercati riuscirono a raccogliere 3.787 scatole per complessivi 44.109 kg di merce (olio, pasta, riso, pelati, tonno, latte, alimenti per l’infanzia, omogeneizzati)». Ieri nessuno si è tirato indietro. Tra le iniziative particolari, da ricordare quella della società Basket Mestre che ha messo in campo i suoi giocatori, dal minibasket alla prima squadra, dirigenti e tifosi per garantire la raccolta alla Cadoro di via Miranese.

(g.n.p.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui