Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

FORTI RITARDI E ALCUNI CONVOGLI CANCELLATI

Quella di ieri è stata una giornata difficile lungo la linea ferroviaria Milano-Venezia.
Un giovedì segnato da parecchi disagi per turisti e soprattutto per i pendolari.
Forti ritardi e alcune cancellazioni di treni si sono infatti registrati, dalle ore 17 circa fino alla tarda serata di ieri, a causa di un guasto a un treno merci tra le stazioni di San Bonifacio e Altavilla Vicentina, appunto lungo la linea ferroviaria Milano-Venezia.
Il guasto ha determinato disagi su entrambe le direttrici. Alcuni treni regionali sono stati cancellati con un forte rallentamento della “circolazione”.
Il guasto, che come detto ha causato molti disagi in entrambe le direzioni, ha interessato in particolare un treno merci partito da Milano e diretto a Padova.
Il merci con l’utilizzo di una nuova locomotiva è giunto nello scalo di destinazione poco prima delle ore 21. Dalle ore 17 in poi, però, l’interruzione della linea ha causato la cancellazione di una decina di treni locali e di due Frecce bianche. Particolarmente penalizzati i pendolari. I ritardi sono arrivati, come punta massima, fino a 180 minuti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui