Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

La petizione anti-tir supera le 800 firme, oltre un terzo degli elettori di Robegano ha firmato per chiedere alla Provincia di vietare il transito ai mezzi pesanti nel cuore della frazione. Si è chiusa domenica dunque la campagna promossa dal circolo salzanese del Pd: ora residenti ed esponenti politici valutano l’idea di organizzare una grande manifestazione per poi consegnare le firme raccolte non solo a Provincia e Regione ma pure alla Prefettura. «Il nostro circolo ha dato la possibilità ai cittadini di far sentire la propria voce su una questione che va ben al di là delle appartenenze di partito – ha spiegato ieri il salzanese Stefano Barbieri, segretario del circolo locale Pd -. Ora sta alle istituzioni dare la giusta risposta, i residenti di Robegano si sono già espressi molto chiaramente». Il problema in paese è molto sentito, la questione fa discutere da almeno due anni. I cittadini si lamentano per il costante passaggio dei camion in via XXV aprile, la strada centrale della frazione: una strada delicata per la presenza di varie attività commerciali ma anche e soprattutto di chiesa, nido e scuola materna.

«L’asfalto è dissestato da tempo, le vibrazioni si sentono fin dentro le nostre case e su alcuni muri sono comparse pure le crepe» sbottano molti residenti.

Il Comune di Salzano appoggia da tempo questa battaglia e avrebbe già individuato una soluzione: il sindaco Alessandro Quaresimin chiede infatti che il traffico venga riversato sulla nuova bretella a nord di Robegano. Oltre un anno fa inviò un’istanza ufficiale alla Provincia assieme all’allora sindaco di Martellago Giovanni Brunello. I due Comuni chiedevano di vietare il transito dei tir nei due centri abitati: a Martellago per i camion provenienti dalla provinciale 36 e diretti a nord, a Robegano per quelli provenienti dalla provinciale 38 e diretti verso Noale. Ma lo scorso autunno è arrivata una risposta negativa: «Vogliamo capire il perché, siamo pronti pure a bloccare la strada» annunciano adesso i residenti.

Gabriele Pipia

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui