Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Commissione Via, vertici ancora vacanti

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

18

gen

2014

 

PAT E PIANO CASA

Ma martedì la Regione potrebbe nominare il vice di Vernizzi. Ambientalisti in allarme

Dovrà decidere sul Pat del Comune e di quasi tutti i grandi comuni veneti. Di strade, autostrade, piccole e grandi opere in laguna e in terraferma. E il suo parere è spesso decisivo per fermare o dare il via allo sviluppo-cementificazione. Dopo il pensionamento di Silvano Vernizzi, dirigente regionale tuttofare e commissario straordinario del Passante, sono libere in Regione due caselle fondamentali per la pianificazione territoriale e la difesa del territorio. La prossima settimana, forse già martedì, la giunta regionale dovrebbe procedere alla nomina dei nuovi presidenti delle commissioni ambientali. La Vas (Valutazione Ambientale Stregica), la Via (commissione per la Valutazione dell’Impatto ambientale), la Vinca (Valutazione di Incidenza ambientale, sui siti di interesse comunitario) e il Nuvv (Nucleo di Valutazione degli accordi tra pubblico e privato). Centri strategici dove si decidono le grandi operazioni urbanistiche e immobiliari. Gli ambientalisti sono in allarme. E ricordano come sia da ritenersi illegittima una norma che affida al controllato (in questi casi gli assessorati all’Urbanistica e all’Ambiente) la nomina degli organismi controllori. Vecchia storia che aveva provocato un esposto all’Unione europea e segnalazioni per infrazioni alle norme comunitarie. Nel provvedimento che dovrebbe andare martedì all’approvazione della giunta presieduta da Luca Zaia potrebbe esserci già il prossimo presidente della Via. Un nome ricorrente è quello di Giuseppe Fasiol, per anni vice proprio di Vernizzi.

Intanto il Comune è in allarme. «Chiediamo trasparenza e soprattutto che la Regione ci restituisca il Pat che abbiamo approvato e consegnato a loro, con tanto di carte e documenti, più di sette mesi fa», dice l’assessore all’Urbanistica d Ca’ Farsetti Andrea Ferrazzi. Un contenzioso aperto con palazzo Balbi. Che oltre a tenere bloccato il nuovo Piano di Assetto del territorio ha invece sul tavolo la nuova legge 32, il cosiddetto «Piano Casa». «Un disastro per il territorio, dove aumenteranno i volumi delle edificazioni, e per i centri storici dove si autorizzeranno i cambi d’uso», dice Ferrazzi.

(a.v.)

link articolo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui