Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Fiumi sorvegliati speciali fino a domenica.

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

31

gen

2014

consorzi di bonifica e protezione civile allertati

CAMPOLONGO. Protezioni civili allertate da ieri pomeriggio nell’area sud della Riviera del Brenta dopo che il livello del fiume Brenta e dei canali si è innalzato per via delle precipitazioni. Ad assicurare che la situazione è monitorata è il sindaco, Alessandro Campalto. «Da mercoledì notte stiamo controllando con attenzione il livello del Brenta, abbiamo allertato una ventina di volontari della Protezione Civile. È previsto, infatti, che il livello del fiume aumenti nei prossimi giorni a causa anche della gran quantità di neve caduta sulle Alpi che si scioglierà». Si sono verificati episodi di fontanazzi a Sandon e Campolongo con risalite dell’acqua in mezzo ai campi. Anche a Campagna Lupia la situazione è monitorata. «Il livello del Novissimo sarà tenuto sotto controllo costantemente», precisa il sindaco Fabio Livieri, «e anche quello del canale Fiumazzo nella frazione di Lova. Problemi per la tenuta della rete idraulica nel capoluogo per il momento non ce ne sono».

Ci sono state tracimazioni di canalette consorziali a Lughetto e nell’area di Premaore di Camponogara che hanno inondato i campi. Vento e pioggia battente hanno provocato la caduta di grossi rami a Gambarare di Mira e a Oriago, con qualche danno alle auto in sosta. Allagamenti parziali di strade in via Valmarana a Mira Porte a ridosso degli impianti sportivi e in via Molin Rotto a Gambarare. Fossi ai limiti di guardia a Pianiga all’interno del graticolato romano. Il livello di Lusore, Pionca e Serraglio e del canale Taglio fra Mira e Mirano, sono sotto controllo.

Precisa il Consorzio di Bonifica Acque Risorgive: «Al momento non sono segnalate esondazioni, ma le previsioni meteo non sono promettenti fino a domenica. Alcuni impianti stanno per essere messi in funzione. Le squadre sono state tutte già attivate».

(a.ab.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui