Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Mattino di Padova – Sui Colli fioriscono i mandorli

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

10

feb

2014

Anticipo di primavera, un’anomalia che si ripete. Il naturalista: «Brutto segno»

ARQUA’ PETRARCA – Mandorli fioriti sui Colli con il sole di ieri. Un evento, visto che siamo al 10 febbraio. Ad Arquà li ha fotografati anche Giorgio Borin della Montanella, che paragona il clima degli Euganei a quello siciliano.

«Da anni registriamo questa anomalia», dice il naturalista Antonio Mazzetti. «La fioritura di questa piante è in anticipo di quasi un mese. Il riscaldamento globale gioca un ruolo determinante. Le fioriture primaverili ormai sono fioriture invernali e, se pensiamo che l’anno scorso abbiamo assistito alla seconda fioritura in ottobre delle ginestre, il quadro è completo. In queste settimane molte altre piante hanno le gemme gonfie e una gelata tardiva di marzo, anche per i mandorli, può compromettere la fruttificazione dell’anno. Anche il biancospino è pronto a sbocciare. Il clima sta cambiando ed è cambiato, se pensiamo alla piovosità di queste ultime settimane e alla temperature dell’inverno scese raramente sotto lo zero. È il cosiddetto clima moderno. Le fioriture sono comparse in questi giorni sui costoni più esposti al sole ad Arquà, Lozzo Atestino, Baone. Ma questo anticipo non è affatto un buon segno».

(c.bel.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui