Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Mogliano “Troppi centri commerciali”

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

22

feb

2014

Carola Arena attacca Azzolini: il nuovo Pat consente una colata di cemento

MOGLIANO «Dentro al Pat si nasconde un’invasione di centri commerciali». Carola Arena candidato del centro sinistra lancia la prima offensiva all’amministrazione uscente. «Se ne sta parlando troppo poco» ammonisce l’ex segretario pd «eppure il Piano di assetto del territorio rappresenta il principale strumento urbanistico che andrà ad influire sul futuro della città».

E sebbene il sindaco Giovanni Azzolini abbia annunciato il taglio drastico di cubature, le polpette avvelenate, secondo Carola Arena, professione architetto, non mancano.«Sta passando sotto silenzio l’introduzione di una notevole cubatura residenziale nell’ambito dell’Istituto Gris a sud di via Torni» spiega «e poi c’è il rischio che i negozi del centro storico vengano stritolati dalla concorrenza dei centri commerciali».

Secondo la candidata emersa dal voto delle primarie del centro sinistra è un programma un vero e proprio assedio di strutture destinate alla grande distribuzione. «Una si trova all’interno dell’area Spz, un’altra andrà ad unificare quanto previsto all’interno del vecchio piruea dell’area ex Nigi. Strutture di medie dimensioni sono inoltre previste nell’area ex Sotreva, sempre sul Terraglio, nell’ex Apomt vicino alla stazione e nell’area ex Macevi».

Sono attualmente allo studio della coalizione le contromisure.

«Presenteremo diverse osservazioni» assicura Carola Arena.

La candidata del centro sinistra, in vista delle elezioni di maggio, nelle prossime settimane sarà inoltre impegnata in un’intensa attività di incontri e consultazioni porta a porta con la cittadinanza: «Con un atteggiamento di ricezione» spiega «incontreremo sia singoli cittadini, sia le associazioni, i commercianti e i quartieri operando una ventina di incontri in meno di un mese per definire il programma finale».

Matteo Marcon

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui