Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

INNOVAZIONE

Anche Mestre avrà il suo FabLab. Al Vega è stato infatti presentato il laboratorio di fabbricazione digitale, che entrerà nella rete dei FabLab presenti in tutto il mondo.

La società è stata fondata a dicembre e il laboratorio è ancora in fase di allestimento ma i suoi fondatori, Elia De Tomasi, Andrea Boscolo e Leonidas Paterakis, tre giovani veneziani appassionati di progettazione e tecnologie, sperano di riuscire a renderlo operativo entro l’anno.

«La nostra start up, insediata all’interno di VegaInCube, offre a designer, artigiani e imprenditori l’opportunità di creare oggetti e prototipi di ogni genere a prezzi contenuti, utilizzando macchinari tecnologicamente avanzati – spiegano i fondatori – Sono già partiti i primi workshop ed è prevista la realizzazione di un laboratorio con stampanti 3D, frese, laser cutter e plotter vinilici»

Per ora i fondatori si stanno autofinanziando ma la prospettiva è di trovare dei finanziamenti pubblici entro il 2014 e acquistare alcune di queste macchine per metterle a disposizione di chiunque voglia cimentarsi.

«Il mondo del 3D può coinvolgere tutto il tessuto produttivo del nostro territorio – spiega De Tomasi, Ad di FabLab Venezia – dai mercati di nicchia fino alle produzioni di articoli popolari come occhiali e gioielli. Poco tempo fa ad esempio è venuto da noi un liutaio veneziano che voleva creare la sua sua chiave di violino. Noi gli insegneremo a progettarla e a fabbricarla e potrà venire qui ogni volta che ne avrà bisogno. Fino ad oggi è sempre andato lontano ed è bello che ora possa realizzare le sue idee al di qua del ponte».

Alla presentazione hanno partecipato Tommaso Santini, ad di Vega Scarl e l’assessore allo sviluppo economico del Comune di Venezia Alfiero Farinea. «Siamo felici di ospitare questa start up all’interno di Vega InCube. – dice Santini – L’incubatore, che si colloca all’interno del Vega nasce proprio con l’obiettivo di sostenere la nascita di nuove imprese, seguendone lo sviluppo dal concepimento dell’idea, alla sua prima concretizzazione in un piano d’impresa, fino alla sua costituzione e gestione».

(m.fus.)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui