Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

DOLO – I gruppi consigliari Pd e Pdl in Provincia bocciano la proposta della Lega Nord di innesto della Romea Commerciale sul Passante, preferendo quello a Roncoduro.

Il Pd con il consigliere Lionello Pellizzer chiede alla Lega il ritiro della mozione a favore dell’innesto a Villabona.

È l’esito della commissione provinciale con l’illustrazione delle varianti di progetto A e B dell’Autostrada Civitavecchia-Orte-Mestre (Romea).

Nel dettaglio il tracciato A da Lughetto si biforca verso nord ovest passando in galleria sotto la Riviera del Brenta arrivando a Roncoduro; il tracciato B va verso nord est, passando a ovest di Forte Tron, e si connette con la tangenziale di Mestre prima della barriera di Villabona.

«La Lega», spiega Pellizzer, «ha presentato una mozione a sostegno di una proposta di modifica del “tracciato B”, redatto da alcuni professionisti di Dolo e sponsorizzato dal sindaco leghista di Dolo, Gottardo. In sede di presentazione della proposta il gruppo del Pd aveva abbandonato la commissione, contestando al presidente leghista il metodo sbagliato di trattare un tema tanto delicato. Constato inoltre il grande allarme, destato da questa mozione in alcuni Comuni come Mira e Spinea, il Gruppo Pd ne ha chiesto il ritiro».

La Lega però resta sulla sua posizione e porta la proposta all’aula con il rischio che Pd e Pdl la boccino.

«La mozione», dice il consigliere leghista Michel Valerio, «è già stata trasmessa al Consiglio per la discussione. Ribadisco che per l’analisi dei tracciati A e B era stata sentita l’ Anas che aveva invitato a contattare il Ministero competente; la nostra richiesta non ha avuto alcun riscontro; per questo si è ritenuto di procedere ugualmente con la mozione».

(a.ab.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui