Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

LA DECISIONE DEL MINISTERO

BELLUNO – Pendolari bellunesi a bocca asciutta: sono solo quattro le tratte lungo la A27 Venezia-Belluno per le quali il ministero dei Trasporti ha previsto l’applicazione degli sconti sulle autostrade.

In pratica le agevolazioni valgono solo per chi arriva fino a Conegliano. I caselli di Treviso, sia Nord che Sud, sono troppo lontani e quindi non rientrano nella convenzione messa a punto dal ministero. Sembra un paradosso ma è proprio così. Il ministero dei Trasporti ha infatti imposto i 50 chilometri a tratta come limite entro il quale si è considerati “pendolari”. Il sentore che Belluno rischiasse di restare tagliata fuori da questa limitazione era nell’aria da qualche settimana ma l’ufficialità è arrivata solo con la pubblicazione delle tratte consentite sul sito di Telepass, dove risultano appena quattro destinazioni possibili per chi parte (e torna) da Belluno. Dal capoluogo montano si potrà arrivare solo a Vittorio Veneto Nord e Vittorio Veneto Sud, Conegliano e al casello di Godega di Sant’Urbano, lungo la A28. Chi ogni giorno parte e torna da Treviso non è considerato pendolare e non si vedrà applicare gli sconti previsti che è già possibile richiedere. Eppure il risparmio potrebbe essere consistente: il pedaggio viene ridotto in misura progressiva, da un minimo dell’1% fino ad un massimo del 20% e vale per chi fa più di 20 transiti mensili sulla stessa tratta usando il Telepass. Ma solo per le vetture di classe A e, soprattutto, solo per chi percorre al massimo 50 chilometri a tratta.

In realtà una scappatoia ci sarebbe. Nell’elenco delle tratte autostradali in convenzione ci sono anche i percorsi da e per l’uscita di Fadalto-Lago di Santa Croce. Chi entra in Fadalto diretto a sud può uscire anche a Treviso Nord e Cordignano. Viceversa, chi entra a Treviso Nord (o Cordignano) potrà usufruire degli sconti uscendo al casello del Fadalto. Una magra consolazione che costringerebbe i pendolari bellunesi a deviazioni in vista del risparmio. Per i pendolari della Belluno-Conegliano richiedere gli sconti è facile. Basta andare sul sito di Autostrade per l’Italia o di Telepass per le informazioni relative alle agevolazioni. La convenzione si può richiedere attraverso la registrazione sul sito di Telepass o in uno dei Punti Blu o centri servizi delle società autostradali che aderiscono all’iniziativa. Gli sconti hanno valore retroattivo, cioè scattano a partire dal giorno del mese in cui viene fatta la registrazione.

Valentina Voi

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui