Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Mira. “Vecchie idrovore, ora basta”

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

4

mar

2014

MIRA – Summit in municipio dopo gli allagamenti di domenica a Oriago

Claut: «Veritas parta col nuovo impianto, è diventato una priorità»

Costerà circa 120mila euro il “salvagente” del Lusore

«L’impianto di sollevamento sul Lusore in via Ghebba è diventata una priorità: abbiamo sollecitato Veritas a dare esecutività al progetto, costerà circa 120 mila euro».

Il giorno dopo il black out di una delle due idrovore sul canale Lusore all’altezza di via Ghebba a Oriago si fa il punto sulla situazione.

«Purtroppo quelle due idrovore sono obsolete – ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici di Mira Luciano Claut – ed era già in progetto di sostituirle, solo che non avevamo previsto tempi così stretti».

Ieri mattina si è svolta in tutta fretta una riunione in municipio a Mira per valutare la situazione delle due idrovore sul canale Lusore in via Ghebba a Oriago. Da qualche tempo infatti le due pompe non funzionano molto bene, nei momenti di emergenza si bloccano e sia ad inizio febbraio che tra sabato e domenica scorsa i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile sono dovuti intervenire con delle pompe mobili per dare supporto a quelle obsolete e difettose. L’altra notte, nonostante l’allerta maltempo fosse classificata come «ordinaria», il livello del canale Lusore è salito abbondantemente ed una pompa non ha proprio voluto saperne di funzionale. Alcuni scantinati nella laterali di via Ghebba, in via Liguria e via Lusore sono stati allagati.

Il sindaco Alvise Maniero, durante un sopralluogo era stato chiaro: «qui serve un intervento radicale come quello sul Serraglio di qualche mese fa, con nuove pompe più potenti, e alcune decine di migliaia di euro».

Il progetto preliminare per un nuovo impianto di sollevamento che andasse a sostituire le due pompe esiste dal 2011. «Infatti – ha spiegato l’assessore Claut – la convenzione con Veritas, incaricata di realizzarlo, c’è già ed oggi (ieri ndr) in conferenza di servizi abbiamo dato un carattere di priorità all’esecuzione del progetto che prevede un intervento di circa 120 mila euro. Il Comune ha già previsto l’impegno di spesa per quanto di sua competenza, circa due terzi dell’importo complessivo, mentre il resto spetta a Veritas».

Luisa Giantin

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui