Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

STRA. Nuova segnalazione del comitato ambientalista “Anima critica” sulle condizioni in cui versano le bellezze della Riviera. Al centro dell’attenzione il tratto di Naviglio Brenta nelle vicinanze delle chiuse di Stra dove l’associazione nei giorni scorsi aveva fotografato e ripreso anche un piccolo gabbiano ferito.

«Questa è una zona preda dell’abbandono e degrado», segnala il portavoce Massimo Camporese, «molto spesso si formano ammassi di rifiuti abbandonati. In più di una occasione come comitato abbiamo segnalato questa situazione alle autorità, anche in sede regionale».

Il comitato lancia un appello alle istituzioni.

«Partendo dal piccolo gabbiano ferito la nostra segnalazione vuole essere l’ennesimo grido di allarme e un ulteriore richiamo alla sensibilità ambientale verso la natura e l’habitat che circonda le aree verdi della Riviera del Brenta».

Nelle scorse settimane lo stesso comitato aveva segnalato, con un reportage fotografico, le condizioni di alcuni immobili storici situati in via Nazionale a Stra, proprio dietro a Villa Pisani. “Anima Critica” aveva chiesto agli enti preposti di intervenire urgentemente per salvaguardare il patrimonio storico e architettonico della Riviera.

(g.pir.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui