Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

QUARTO D’ALTINO – Arrivano le pensiline contro le intemperie. Tirano un sospiro di sollievo i pendolari di Quarto d’Altino. Quasi sicuramente entro l’anno saranno installate le pensiline nella stazione ferroviaria sul marciapiede dei binari 2 e 3. È quanto emerge dalla risposta di Rfi (Rete ferroviaria italiana) al consigliere di “Patto Cittadino”, Cristina Baldoni, che nei giorni scorsi aveva inviato una lettera spiegando il problema all’ingegnere Roberto Dell’Aquila. Un problema, quella della mancanza di un riparo per chi si reca a prendere il treno, più volte segnalato in questi anni dall’amministrazione, dai consiglieri, di maggioranza e opposizione oltre che dal sindaco e dall’assessore ai lavori pubblici. Ma soprattutto dai pendolari e dai lavoratori che ogni giorno devono cercare un escamotage: ripararsi tutti assieme nel sottopasso, che spesso si allaga, uscire solo quando il treno sta per arrivare, oppure prendersi la pioggia e il vento rischiando di beccarsi un malanno.

Nella risposta si legge: «È una questione che ben conosciamo, e per la quale il nostro direttore territoriale si è speso già negli anni scorsi per ottenere il necessario finanziamento, che si ritiene possa essere accordato quest’anno. Se così fosse, non appena ci fosse la disponibilità finanziaria, daremmo inizio alla realizzazione della pensilina senza alcun indugio».

Dunque, la volontà c’è tutta. «Ringrazio l’ingegner Dell’Aquila per la sensibilità dimostrata», commenta il consigliere di “Patto Cittadino” Baldoni, «mi auguro possa essere risolto questo problema che da anni interessa centinaia di pendolari che usano il treno per recarsi a scuola o sul posto di lavoro».

(m.a.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui