Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Assegnati in concessione i due stabili dell’ex Ferrovia a Piazzola e a Loreggia

Saranno trasformati in strutture ricettive per i cicloturisti che usano la pista 

PIAZZOLA SUL BRENTA – A sei mesi dall’apertura del tratto padovano dell’Ostiglia ciclabile, decolla anche il progetto di recupero degli stabili per trasformare il sito in un polo turistico d’eccellenza.

Due dei cinque caselli dell’ex ferrovia sono stati consegnati ieri alle ditte che si sono aggiudicate la gara per la gestione. Si tratta dei magazzini di Piazzola e del casello di Loreggia. Nel primo sorgerà un’area attrezzata per camper mentre nel secondo, a Loreggia, si farà un “bike hotel” con gelateria di produzione propria.

I lavori sono stati illustrati dalla presidente Barbara Degani, fresca di nomina a sottosegretario all’Ambiente, dal vice presidente della Provincia Mirko Patron, dal sindaco di Piazzola sul Brenta Renato Marcon e dal sindaco di Loreggia Fabio Bui. Le chiavi sono state consegnate ai concessionari che hanno vinto la gara per la gestione dei caselli e la manutenzione della pista nei tratti di competenza: la società Wiesse Srl di San Giorgio delle Pertiche ma con sede operativa a Piazzola e Dario Mazzonetto di Camposampiero.

«I concessionari», ha spiegato Degani, «si faranno carico da subito della manutenzione dei tratti di pista ciclabile che ricadono nella loro competenza, mentre l’apertura dei caselli è prevista entro la fine dell’anno.

Restano da assegnare altri cinque lotti per i quali sono già pervenute manifestazioni d’interesse. Con questi ulteriori passaggi stiamo portando avanti la valorizzazione di una pista già molto amata dai cittadini e dai turisti».

Per il recupero dei magazzini ferroviari di Piazzola, la Wiesse Srl gestirà in concessione per 30 anni il lotto di quattro chilometri che va da Pieve di Curtarolo e Campodoro versando un canone annuo pari a 10 mila euro.

«Il progetto», hanno spiegato il presidente della società Walter Baldassa e l’architetto Silvia Tessari, «prevede un parcheggio auto, un’area attrezzata per la sosta dei camper con acqua e corrente elettrica, un deposito di biciclette a noleggio, l’officina meccanica, servizi igienici con docce e spogliatoi, un info-point, un punto ristoro esterno con bar e piccola cucina per sosta pranzo a prezzi accessibili, oltre a un parco giochi per bimbi e un’area verde didattica».

A Loreggia è invece un ragazzo di 28 anni, Dario Mazzonetto ad aver vinto la concessione ventennale del lotto 5 (Loreggia, Camposampiero e Piombino Dese). Il canone annuo è pari a 5.400 euro e sarà realizzato un progetto imprenditoriale che comprende bar gelateria con produzione propria di gelati, un bike hotel al 1° piano per cicloturisti, un magazzino con ricovero bici e un parcheggio scambiatore per auto e biciclette.

Paola Pilotto

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui