Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

l’appello da oriago

ORIAGO «Il consorzio di bonifica dovrebbe eliminare al più presto un tappo di detriti che non permette alla rete idrica di defluire sia sul Naviglio che sul Lusore, originando intasamenti che sono poi la causa di una scarsa tenuta del sistema idraulico della zona».

L’appello arriva dai residenti della zona di via Ghebba che, cartografia alla mano, hanno spedito diverse richieste di intervento urgente al Consorzio di bonifica. Questo dopo che due settimane fa erano andate sott’acqua le vie Liguria, Emilia e Basilicata, laterali di via Ghebba.

«Queste criticità», spiega Renato Disarò, «sono causate dal fatto che troppo spesso le condotte di scolo delle reti idriche non sono pulite da anni. Che si fosse formato un tappo di detriti in direzione delle tubazioni dell’acqua meteorica verso il Lusore e verso il Naviglio era stato segnalato da alcuni anni e nessuno ha pensato a far fare un intervento mirato di pulizia».

Le cause principali degli allagamenti di 25 tra magazzini e scantinati è stato il cattivo funzionamento delle pompe idrovoreche sono andate in tilt.

(a.ab.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui