Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Esposto per la stazione di Marano

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

29

mar

2014

Federconsumatori chiede conto a Trenitalia e Regione dello stato di abbandono

MARANO – Alfeo Babato referente di Federconsumatori della Riviera e Miranese scrive all’amministratore delegato di Ferrovie Italiane, Mario Moretti, e al presidente della giunta regionale, Luca Zaia, chiedendo il rilancio in chiave commerciale della stazione di Marano. Babato invierà inoltre un esposto in Procura di Venezia denunciando all’autorità giudiziaria la situazione di totale degrado in cui versa ora la stazione di cui si servono migliaia di pendolari.

«A Marano», spiega Babato, «c’è da oltre un secolo la stazione di Mira-Mirano, fino agli anni 70 fattore di sviluppo economico per tutto il territorio. Lo stabilimento chimico Marchi è sorto qui proprio per la presenza della stazione ferroviaria, così come l’ex stabilimento tessile Battaggia. Ora la stazione ha perso la sua funzione diventando un luogo avulso dal contesto sociale, in preda ai vandali e ai ladri con obliteratrici e biglietterie automatiche perennemente rotte. Per evitare ciò, assieme ad altri cittadini di Marano ho cercato di coinvolgere le Ferrovie dello Stato in un percorso di valorizzazione dell’immobile a fini commerciali con continue sollecitazioni fin dal 1999. Ad ora non c’è stata alcuna risposta ».

Babato non si ferma: «Anche se sono trascorsi quattordici anni rimango dell’opinione che la stazione ferroviaria di Mira-Mirano abbia le potenzialità per essere utilizzata a fini commerciali (basta solo pensare ad un servizio di noleggio e stazione di ricarica per e-bici verso Venezia, ecc) reinserendola nel contesto urbano del paese. Non posso immaginare che Ferrovie dello Stato continui a manifestare disinteresse alla valorizzazione del proprio patrimonio immobiliare».

Babato poi annuncia un esposto- denuncia: «Intanto però in attesa della risposta di Regione e Ferrovie spedirò un esposto denuncia alla Procura fornendo documentazione fotografica e scritta delle condizioni di degrado in cui versa la stazione ».

(a.ab.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui