Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

la battaglia dei pendolari

Nuova corsa dal 13 aprile, ma Oderzo il 5 sarà al vertice di Mestre

ODERZO – Dal 13 aprile ci sarà dunque un nuovo treno alle 7 del mattino che da Oderzo va verso Treviso. Una battaglia vinta per i pendolari della tratta, dopo l’entrata in vigore dell’orario cadenzato che non ha soddisfatto nessuno. Mai pendolari non abbassano la guardia.

Il sindaco di Oderzo, Pietro Dalla Libera, ha incaricato il consigliere Francesco Montagner di continuare a seguire la vicenda: «Rappresenterò il Comune di Oderzo il 5 aprile presso la centrale Plip di Mestre, a Carpenedo, al primo tavolo dei pendolari veneti», comunica Montagner, «L’evento è pubblico e sarà un momento di coordinamento tra partecipanti per trovare iniziative concrete da attuarsi nell’immediato futuro per migliorare il sistema di trasporto pubblico nella nostra Regione. Per continuare a monitorare il servizio ferroviario regionale, in seguito all’entrata in vigore del nuovo orario cadenzato, con “Trenitardo” propongono anche di rispondere ad un questionario sul web. I dati raccolti verranno utilizzati per individuare eventuali problemi e disservizi su tratte, treni e stazioni. Lo scopo è quello di fare un’analisi mirata e puntuale per individuare le strategie e le modifiche migliori», afferma Montagner.

Il “questio-binario”, postato sul web da “Trenitardo” evidenzia: «Sono passati più di tre mesi dall’avvio dell’orario cadenzato nel Veneto e molti disagi vengono tuttora segnalati sulla rete. Se da un lato si è riscontrato un miglioramento in termini di puntualità generale, dall’altro invece si continuano ad avere problemi quali sovraffollamento, diminuzione di corse e difficoltà di coincidenze».

(g. p.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui