Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

CAMPONOGARA. Il comitato “Cittadini Attivi Camponogaresi” costituitosi sulla scorta della nuova viabilità della frazione di Calcroci, scrive una lettera aperta di protesta al sindaco Giampietro Menin e alla sua giunta.

Una lettera che il comitato “consegnerà” in questi giorni ai residenti di Camponogara con un volantinaggio nelle strade del paese. «Di recente», spiega la portavoce del comitato, Maria Zagallo, illustrando la lettera aperta alla cittadinanza, «abbiamo subito gli allagamenti avvenuti proprio nella zona in cui è s stata approvata la variante urbanistica contestata in via Nuova. Ora siamo preoccupati da questa colata di cemento in un’area già fortemente urbanizzata. La negazione alla nostra richiesta di sospensiva della variante ci amareggia».

E ancora: «Sospensione non significa mancata approvazione della variante. Una eventuale proroga dei termini e un democratico dialogo tra le parti, non avrebbe compromesso l’accordo già fatto con il privato». «Il sindaco Giampietro Menin», continua la Zagallo,«attribuisce alle precedenti amministrazioni, l’eccessiva cementificazione, non tenendo conto del pesante, ingiustificato, irreversibile aggravio apportato dalla sua amministrazione».

(a.ab.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui