Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Una settantina di proprietari del comune di Scorzè stanno ricevendo da Veneto Strade le procedure di esproprio per la tangenziale sud di Scorzè. Lo afferma in un comunicato l’Amministrazione comunale che sottolinea l’accelerazione della Variante di Noale e Scorzè alla SR 515 “Noalese” – I° stralcio, 2° lotto. L’intervento, destinato a migliorare la viabilità locale e di attraversamento del centro di Scorzè, ha un costo a base d’appalto di circa 6 milioni di euro e prevede la realizzazione di un tracciato principale di circa 3 chilometri con inizio da via Milano, più intersezioni a rotatoria sulla SR 515 “Noalese”, su Via De Gasperi e Via Volta per immettersi infine sulla regionale 245 “Castellana” in raccordo alla viabilità del casello di Scorzè-Martellago in fase di realizzazione.
«Fondamentale per Scorzè – come precisa la note del comune – essere riusciti a completare il percorso verso il nuovo casello autostradale consentirà di liberare il centro di Scorzè». Gli interessati che riceveranno le raccomandate di esproprio sono invitati per le procedure a prendere visione del materiale presso la sede di Veneto Strade oltre a fornire ogni elemento utile per determinare il valore da attribuire agli immobili ai fini della liquidazione dell’indennità di espropriazione.
Secondo la comunicazione i proprietari degli immobili da espropriare hanno diritto altresì di stipulare la cessione volontaria fin dalla data di dichiarazione di pubblica utilità.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui