Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

«Abbiamo tutelato il territorio: lo avremmo cementificato seguendo la vostra logica». La maggioranza ha risposto per le rime alla mozione portata in consiglio per chiedere la revisione del Pat dal Movimento 5 Stelle, che medita un ricorso alla magistratura. Per i grillini, l’Amministrazione ha gonfiato il calcolo della Superficie Agricola Utilizzata inserendo 186 aree non agricole per 1 milione 241mila metri quadri, più che raddoppiando così (da 78.918 a 175.585 mq) la superficie trasformabile per nuove edificazioni: i due parametri sono direttamente proporzionali. Dopo le premesse del sindaco Barbiero («il Pat ha seguito tutto l’iter e nessun ente superiore ha rilevato incongruità»), l’assessore Valerio Favaron, è entrato nel merito: «Uno degli obiettivi del Pat era di salvaguardare il territorio e col calcolo della Sau lo abbiamo messo in cassaforte. Anzi, se accettassimo i presupposti della mozione, tutte queste aree agricole, che abbiamo messo sotto tutela, rientrerebbero nel contesto urbano e la superficie trasformabile non sarebbe più di 175mila mq ma di oltre un milione». Concetto ripreso da Alessandro Calzavara, curatore del Pat, che ha replicato, piccato, alle accuse del M5S sui costi del Pat: 141mila euro. «Si fa presto a sparare cifre, ma ci hanno lavorato 10 persone per molti anni: io ho preso 900 euro l’anno». A sostenere la mozione sono rimasti solo i tre consiglieri grillini: il resto della minoranza si è astenuto e la maggioranza ha votato contro, respingendola.

(N.Der.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui