Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

BASSANO – (G.G.) Una delegazione di parlamentari del M5S si è recata assieme ad alcuni ricorrenti ed espropriati, presso la Sede di Veneto Strade, a Mestre, per un chiarimento sullo stato di avanzamento dei lavori della Spv. Ricevuti dal commissario straordinario Silvano Vernizzi e dal responsabile del procedimento Giuseppe Fasiol, i parlamentari grillini hanno consegnato anche una nuova richiesta di accesso agli atti: l’elenco delle opere temporaneamente sospese, la copia di ciascun progetto esecutivo, la polizza della garanzia fideiussoria rilasciata dalla S.I.S e gli elaborati veri e propri della Superstrada per poter verificare gli espropri. «La documentazione è stata richiesta con il preciso obiettivo di far luce su un progetto esecutivo che a noi risulta parziale ed incompleto – spiegano i parlamentari M5S in una nota – ottenendo di mettere nero su bianco la consegna dei documenti che avverrà il 14 maggio prossimo».
Per il Movimento si tratta di un passo decisivo nel percorso di avvicinamento alla trasparenza su un progetto di finanza da 2 miliardi di euro. Un’altra importante promessa strappata è l’inserimento nel sito di Veneto Strade di un numero verde per gli espropriati i quali, spesso, vengono sopraffatti dall’arrivo dei picchettaggi dei terreni, senza possibilità di confrontare le tavole degli elaborati con l’effettivo esproprio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui