Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

PIANIGA. Inquinamento da idrocarburi sui canali Pionca, Serraglio e su alcune canalette consorziali fra i territori comunali di Pianiga e Mira Taglio. A dare l’allarme sono stati alcuni residenti che hanno sentito un forte odore di gasolio provenire dal Serraglio. Stessa situazione è stata registrata anche per il canale Pionca, dove si è vista una grossa chiazza oleosa galleggiare sulla superficie dell’acqua.

Sono arrivati sul posto dopo le segnalazioni pompieri e tecnici degli enti preposti ai controlli. Sui corsi d’acqua sono state apposte pannellature per evitare che la macchia si propagasse a tutte le canalette collegate. Non si sono verificate fortunatamente morie di pesci come in un primo tempo si era temuto. La causa dell’inquinamento, dai primi rilievi, potrebbe essere dovuta al lavaggio di cisterne adibite al contenimento di carburante. Intanto preoccupa, in comune di Mira, sul canale Taglio, la presenza sempre più visibile della Ludwigia Grandiflora, una pianta infestante velenosa e tropicale.

(a.ab.)

link articolo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui