Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Venezia. Via libera alle proteste dei No Navi

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

1

giu

2014

GRANDI NAVI – Il Fronte del no in Prefettura

«Manifestazioni senza eccessi»

LA RIUNIONE – Vertice sulla sicurezza in Prefettura con le autorità

RACCOMANDAZIONI – Chiesto il rispetto delle regole. Garantito il diritto di manifestare

CRUISE VENICE – Preoccupazione al Porto per il blocco delle navi

Il 7 e 8 giugno manifestazioni in coincidenza con Biennale e Vogalonga: «Saremo colorati»

L’incontro è stato definito “cordiale”. A dir la verità la delegazione dei No Navi si aspettava di incontrare solo il prefetto Domenico Cuttaia, ma in realtà si è trovata di fronte l’intero staff del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica (Cosp) con tutte le forze dell’ordine. Ma il risultato è stato chiaro. E lo ha espresso con determinazione lo stesso prefetto: la mobilitazione del 7 e 8 giugno prossimi, in concomitanza con l’apertura della Biennale, si farà e si potrà fare. Lo sancisce la Costituzione – ha ricordato il rappresentante di governo – che consente ad ogni cittadino di manifestare. Insomma, per il Comitato No Navi una rassicurazione non da poco, soprattutto dopo gli appelli dei “contrari”, il Comitato Venice Cruise, favorevoli alle grandi navi, che nei giorni scorsi, in più occasioni avevano fatto appello al prefetto affinchè venisse annullata la protesta ritenuta “pericolosa” e dannosa relativamente alle voci di un possibile blocco che i No Navi potrebbero attuare per ritardare il transito in entrata e uscita delle navi dal Porto.
Il via libera della Prefettura con l’avallo delle forze dell’ordine, sentito anche il Comune, c’è stato. Ora ci si avvia alla definizione del programma della due-giorni di protesta a favore di “Laguna Bene Comune” che vedranno anche una manifestazione-corteo il 7 giugno, alle 13, da Piazzale Roma alla stazione Marittima, con happening di musica e altro, nel finale.
«Abbiamo spiegato le nostre regioni – hanno detto i portavoce dei No Navi, Tommaso Cacciari e Luciano Mazzolin – perchè nessuno deve condizionare la nostra protesta, tantomeno i partitini che alle ultime elezioni hanno guadagnato il 3 per cento come l’Udc. Al prefetto abbiamo consegnato il Libro Bianco su grandi navi e laguna affinchè venga recapitato al Governo e ai membri del Comitatone. La nostra sarà una manifestazione pacifica, gandhiana nelle forme, aperta e accogliente nei confronti di tutti. Ma sarà e dovrà essere efficace, creativa, fantasiosa, coinvolgente e gioiosamente determinata. Noi ci auguriamo solo una grande mobilitazione per dire no alle grandi navi in laguna. E per questo invitiamo tutti i cittadini ad esserci, anche con i nonni e i figli».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui