Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Nuova Venezia – Nuovo distretto sanitario a Oriago

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

5

giu

2014

Accordo siglato con l’Asl 13. Sarà realizzato grazie a un’intesa con i privati

MIRA – Il distretto sanitario si sposta a Oriago. Il progetto è stato presentato alla conferenza dei sindaci dell’Asl 13, da Mira, il Comune più popoloso della Riviera del Brenta. Il distretto, che sarà realizzato grazie a un accordo pubblico-privato, in una laterale di via Risorgimento poco distante da piazza Mercato, costerà un milione. L’annuncio è stato dato dal sindaco Alvise Maniero ed è stato avallato tecnicamente dalla direzione dello stesso distretto con il dottor Gabriele Angiolelli e dal direttore generale dell’Asl Gino Gumirato. Il progetto è stato voluto fortemente dalla maggioranza grillina in Consiglio comunale. «È nostra intenzione», spiega il capogruppo del Movimento 5 Stelle Mauro Berti, «tenere il distretto sanitario a Mira per non privare i cittadini di un servizio importante di medicina territoriale. L’attuale sede in villa Lenzi lungo la Brentana a Mira Taglio è del tutto inadeguata e per la realizzazione del progetto di via Oberdan, non ci sono i fondi regionali nonostante fosse stato fatto un accordo dall’allora sindaco Michele Carpinetti ». In queste settimane la stessa Asl e la Conferenza dei sindaci avevano fatto capire di voler avallare il trasferimento del distretto alla ex sede del Tribunale di Dolo. Una soluzione che era stata proposta dal sindaco Maddalena Gottardo. Il Pd di Mira si è allora mobilitato raccogliendo migliaia di firme per far restare il distretto sanitario in paese. Adesso l’amministrazione comunale si è mossa. «Abbiamo trovato», dice Berti, «una soluzione che permetterà di far restare il distretto sanitario a Mira anche se nella frazione di Oriago. Il nuovo edificio sarà costruito su due piani, sarà ampio mille metri quadrati, disporrà di parcheggi ampi e il costo sarà interamente a carico del soggetto privato che deve al comune di Mira oneri di urbanizzazione per oltre un milione. Abbiamo realizzato questo progetto con l’avallo tecnico della direzione del distretto e dell’Asl 13. Oltre ad avere ampi parcheggi sarà servito da frequenti corse dei bus». La conferenza dei sindaci non dice di no, ma dà dei tempi tecnici di realizzazione stringenti. «Il progetto è apprezzabile ma i tempi per realizzare questo nuovo distretto», spiega il presidente della Conferenza dei sindaci Fabio Livieri, «sono stretti. Il progetto deve essere esecutivo in sei mesi e il nuovo distretto vicino a piazza Mercato a Oriago, costruito in un anno e mezzo al massimo».

Alessandro Abbadir

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui