Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – “Troppi indagati, fermare la Via del Mare”

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

12

giu

2014

MEOLO – Interrogazione di Pigozzo in Regione

MEOLO – Nonostante la bufera giudiziaria, la “Via del mare” Meolo-Jesolo continua il suo iter. «Fermatela» era la richiesta fatta alla Regione un anno fa, e che oggi ripete Bruno Pigozzo, consigliere regionale e vicepresidente della commissione Trasporti. «In Consiglio regionale – spiega Pigozzo – il governatore Zaia, passando in rassegna gli interventi prioritari delle opere interessate dalle ditte indagate, ha richiamato anche la “Via del mare” Meolo-Jesolo: un progetto del 2007, riconosciuto nel 2012 di pubblica utilità dalla Regione e con diritto di prelazione del soggetto proponente (le società “Adria Infrastrutture Spa”, “Strade del Mare Spa” e il consorzio “Via del Mare”), messo a gara nel 2013. Il 9 agosto 2013 avevo presentato un’interrogazione a Zaia per chiedere che quella gara fosse sospesa, dal momento che i responsabili di “Adria Infrastrutture” e Consorzio “Via del Mare” erano stati coinvolti nella inchiesta della Procura riguardante il Gruppo Mantovani. Ma ad oggi – conclude Pigozzo -, quella mia interrogazione è senza risposta e l’iter non è stato fermato. Zaia non può far finta di nulla, oggi che su quelle ditte continuano a gravare pesanti sospetti di corruzione”.

(e.fur.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui