Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

MARCON – Ci siamo. Questo pomeriggio alle 15.45 uscirà dai cancelli dell’ex Fornace di Marcon (ex area Nuova Esa) l’ultimo dei camion che in questi mesi, in diverse tranche, hanno avviato all’incenerimento il pentasolfuro di fosforo. Un momento importante per i cittadini e per l’amministrazione. I primi fusti di materiale pericoloso hanno iniziato a lasciare l’ex impianto di rifiuti speciali nel mese di aprile. Si conclude la prima fase di messa in sicurezza ed asporto rifiuti, avviata dalla Regione a mezzo della sua società Veneto Acque spa, sotto il controllo dei Noe dei carabinieri e della magistratura veneziana. I carichi in questi mesi hanno perso la via di Ravenna, dove si trova uno dei due centri di smaltimento, e la via della Francia, a seconda della dimensione dei fusti. Nest Ambiente srl, capogruppo di una cordata di imprese, si è data da fare proprio con i fusti dei pentasolfuro, per prepararli al viaggio verso i centri di smaltimento specializzati. Ora si porterà via quanto ancora all’interno e pianificherà cosa ne sarà del sito una volta liberato da tutto il materiale.

(m.a.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui