Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Spessotto (M5S) all’attacco

MEOLO – Stop all’iter di assegnazione dei lavori di costruzione della “Via del mare” Meolo-Jesolo. A chiederlo è la deputata Arianna Spessotto del Movimento 5Stelle, dopo lo scandalo delle tangenti in cui sono coinvolti i responsabili di due delle tre società promotrici del progetto della nuova arteria stradale: la “Adria Infrastrutture” e il Consorzio “Via del Mare”. «Più volte ho chiesto il Piano economico e finanziario di quest’opera all’ingegner Vernizzi di Veneto Strade, ma è evidente che non c’è la volontà di farlo visionare – afferma la deputata -. Forse teme che dall’analisi possa emergere l’assenza di elementi in grado di supportare la validità di quest’opera». Il M5S ritiene invece la “Via del mare” un’opera inutile: «Non solo non risolverà in nessun modo i problemi del traffico estivo – aggiunge la Spessotto -, ma rischierà di creare pesanti disagi per gli abitanti dei comuni interessati dall’attraversamento della nuova superstrada, dal momento che, per evitare il pedaggio, molti automobilisti confluiranno sulle strade secondarie non adatte a grandi volumi di traffico». Di fronte allo scandalo delle tangenti e dal momento che l’opera non è ancora stata affidata, la deputata del M5S chiede che venga bloccato immediatamente l’iter per la sua realizzazione e che sia avviato un processo di condivisione e dialogo costruttivo con i cittadini sull’opportunità e sulle alternative alla “Via del mare”.

(e.fur.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui