Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui



Sostieni la battaglia contro l'inceneritore di Fusina, contribuisci alle spese legali per il ricorso al TAR. Versamento su cc intestato a Opzione Zero IBAN IT64L0359901899050188525842 causale "Sottoscrizione per ricorso TAR contro inceneritore Fusina" Per maggiori informazioni cliccare qui

Venti metri di lamiera costringono a un giro di 7 chilometri

«Maledetto Passante»: ad imprecare contro il tracciato autostradale sono i cittadini di Zerman che stanno pagando a caro prezzo la chiusura al traffico della strada provinciale 107 che fino a qualche anno fa collegava la frazione di Mogliano al Comune di Preganziol. Per fare lo stesso tragitto gli automobilisti sono costretti a fare una lunga circonvallazione di circa sei, sette chilometri, comprese quattro rotatorie. E pensare che basterebbe togliere 20 metri di guard rail! La precaria situazione viaria sta causando la lenta agonia delle attività commerciali di Zerman. Alcuni negozi hanno chiuso e l’unico punto vendita di generi alimentari in via della Chiesa nel periodo estivo osserva un orario ridotto. Il tratto del provinciale 107 da Zerman al confine con Preganziol è percorribile per i soli residenti. Lo stesso Comune di Preganziol ha vietato il passaggio ai non residenti di via Pesare. Anche via Malombra è riservata ai soli abitanti della zona. Resta via Croce, la strada stretta e tortuosa che dal Terraglio porta Zerman. La strada, con curve a 90 gradi, sta facendo dannare i residenti per la pericolosità del traffico. Due anni fa gli zermanesi hanno promosso la prima petizione popolare (circa 500 firme) per chiedere alla Provincia di Treviso e al Comune di Mogliano di collegare la provinciale 107 al casello intermedio di Preganziol del Passante. «Sarebbe sufficiente – dicono gli abitanti di Zerman – eliminare un tratto di circa venti metri di guard-rail per collegare la provinciale 107 al rondò del Passante. Un intervento dai costi contenuti previsto peraltro dalle opere viarie complementari al tracciato del Passante. Si risparmierebbe tempo e costi della benzina per andare da Zerman a Preganziol». Adesso gli abitanti delle frazione e lo stesso comitato di quartiere sono tornati alla carica per rinnovare la richiesta alla nuova amministrazione comunale di Mogliano e alla Cav (Concessionaria Autostrade Venete) di risolvere l’annoso problema dell’isolamento viario di Zerman, che sta fortemente penalizzando i negozianti che vedono ridursi progressivamente il loro giro d’affari fino a giungere alla chiusura delle loro attività.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui