Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

DOLO – Il Comune di Dolo invierà nei prossimi giorni al difensore civico regionale la richiesta di nomina di un commissario “ad acta” per l’approvazione del Pati (Piano assetto territoriale intercomunale) Dolo- Fiesso. È in fase di completamento la documentazione da inviare che sarà corredata anche dal verbale dell’ultimo consiglio comunale. La decisione di chiedere la nomina di un commissario “ad acta” era stata presa dal sindaco Maddalena Gottardo dopo che per tre volte la votazione in consiglio era stata sospesa. Nel frattempo è scoppiata la “guerra” dei volantini e dei manifesti tra i gruppi consiliari dolesi. Il gruppo “Dolo Cuore della Riviera” aveva affisso, prima dell’ultimo consiglio comunale, un volantino intitolato “Salviamo dal cemento Arino e Sambruson” nel quale puntavano il dito contro l’amministrazione comunale e il progetto del nuovo Pati. I consiglieri del gruppo di maggioranza hanno risposto nella loro bacheca con il volantino “Facce di bronzo e sacchi di cemento” con cui accusavano le “vecchie” amministrazioni comunali dolesi, di cui facevano parte anche attuali consiglieri della lista “Dolo Cuore della Riviera”, di aver a loro volta cementificato con il vecchio piano regolatore. Se mancava la conferma adesso è arrivata. A Dolo con un annodi anticipo è cominciata la campagna elettorale in vista delle elezioni comunali del 2015.

Giacomo Piran

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui