Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

ll Comune investe 200 mila euro, risparmi fino al 30% dei consumi

SANTA MARIA DI SALA «Spendiamo 220 mila euro all’anno per illuminare il paese ». A Santa Maria di Sala scatta il piano di efficientamento energetico: non più sostenibili i costi per illuminare la fitta rete di strade del graticolato, il Comune dà l’incarico alla redazione di un progetto che permetterà di risparmiare fino al 30% dei consumi. «220 mila euro ogni anno sono troppi», spiega il sindaco Nicola Fragomeni, «tra l’altro dovuti in particolare all’età di impianti ormai datati e alla loro bassa efficienza. Abbiamo deciso di investire 200 mila euro per la sostituzione e l’ammodernamento di luci e impianti, cifra che verrà ammortizzata in pochi anni grazie ai risparmi generati». Il progetto prevede la sostituzione di lampade vecchie ad alto consumo con quelle a led dotate di limitatore di illuminazione. «Abbassando l’intensità della luce sarà possibile tenere accesi i lampioni per molte più ore», spiega l’assessore Fabio Semenzato, «illuminando zone al buio. Inoltre questo nuovo tipo di lampade limiterà l’inquinamento luminoso ». Lavori al via in autunno: riguarderanno tutto il territorio comunale, partendo dai centri urbani e in estensione alle periferie, per concludersi nel giro di due mesi. I risparmi nel capitolo energia sono destinati ad aumentare nel tempo, dal momento che nelle progettazioni di nuovi edifici pubblici (come la scuola media) o di ammodernamento degli edifici esistenti, verranno sempre previsti interventi di efficientamento energetico. «Già quest’estate stiamo provvedendo a sostituire le vecchie caldaie negli impianti sportivi », continua Semenzato, «entro l’inizio dell’anno sportivo saranno sostituite quelle negli spogliatoi dei campi da calcio di Caltana e S. Maria di Sala e negli impianti sportivi di Caselle, con la diminuzione dei consumi fino al 60% e un investimento di 30 mila euro».

(f.d.g.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui