Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

DOLO «A seguito della bocciatura della Corte dei Conti della delibera del Cipe, con cui è stato approvato il progetto preliminare della Orte-Mestre, chiediamo al Governo il ritiro immediato del nuovo collegamento autostradale dall’elenco delle grandi opere ricomprese nello Sblocca Italia». A chiederlo è Arianna Spessotto, deputata del Movimento 5 Stelle, in un’interrogazione scritta ai ministri Lupi e Padoan. «Senza il visto di legittimità, negato dalla Corte dei Conti, la delibera del Cipe non ha nessun valore””, prosegue l’onorevole, “”ed è impossibile procedere con l’emanazione del bando di gara. Mi chiedo dunque come possa il Governo, nonostante il preavviso della Corte, inserire tra le opere prioritarie dello “Sblocca Italia” un’opera di fatto già bloccata». Nel frattempo il circolo di Legambiente Riviera del Brenta, da sempre contrario alla Romea commerciale, ha inviato una e-mail al premier Matteo Renzi all’interno della consultazione pubblica sulle linee guida dello “Sblocca Italia”. Nel testo vengono sollevati dubbi sulla utilità, sull’economicità e sull’impatto paesaggistico e ambientale della Romea commerciale. «Molti dei nostri iscritti e dei cittadini che hanno votato Pd alle Europee sono contrari a questo modo di procedere e di spendere», riporta la lettera, «vorrebbero che l’attenzione fosse spostata sul territorio (dissesto idrogeologico), sulle scuole, sull’istruzione, sulla ricerca».

(g.pir.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui