Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Dalle associazioni solidarietà a don Luigi Ciotti, minacciato da Riina

CAMPOLONGO – Al via oggi nell’ex villa Maniero a Campolongo la Settimana della legalità organizzata da Spi Cgil, Arci e le associazioni Affari Puliti, Auser e Libera. Saranno una ventina i ragazzi provenienti da tutta Italia ad essere impegnati nel campo di lavoro che ha come obiettivo principale la costruzione del “Giardino della Legalità” nel campo da tennis della villa del boss della mafia della Riviera del Brenta. Una volta realizzato e attrezzato, sarà a disposizione della cittadinan. Gli organizzatori hanno espresso la massima solidarietà nei confronti di don Luigi Ciotti minacciato dal boss di Cosa Nostra Totò Riina. Oggi alle 11 incontro con Lucia Rossi, segretaria Spi-Cgil nazionale, e Rita Turati. Alle 21.30 “La corsa verso il mare – Sahara Marathon e il popolo Sharawi”. Ospiti il sindaco di Piove di Sacco Davide Gianella, Rubens Noviello e Stefano Salvagnin del circolo Arci e Libera di Piove di Sacco. Domani alle 10.30 “Facciamo affari puliti a Venezia”. Alle 13 “Un caffè contro la corruzione” con il sociologo Gianfranco Bettin

(a.ab.)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui