Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Gazzettino – Dolo. Centralina spenta esposto in Procura

Posted by Opzione Zero in Rassegna stampa | 0 Comments

20

set

2014

DOLO – Denuncia di Doni e D’Agostino: «Per nascondere l’inquinamento». Il sindaco: «Monitoraggio costante»

«Dal 16 luglio scorso il monitoraggio ambientale per la qualità dell’aria misurato dalla centralina Arpav di via Cairoli a Dolo è sospeso per problemi di ricalibrazione della strumentazione. Il timore è che il sindaco di Dolo, Mariamaddalena Gottardo, abbia intenzionalmente fatto in modo che la stazione non abbia un regolare funzionamento in modo tale da ridurre i tempi di misurazione che sicuramente porterebbero ad uno sforamento dei limiti inderogabili stabiliti dalle legge». È questo in sintesi il contenuto di un esposto inviato via posta certificata alla Procura, alla Prefettura e all’Arpav di Venezia, tramite raccomandata a mano alla Tenenza dei carabinieri di Dolo e via fax al municipio di Dolo. A firmare l’esposto sono due componenti del nuovo collegio di formazione sociale “Difesa Civica” per la Riviera del Brenta, Adone Doni e Vincenzo D’Agostino. «Via Cairoli è inquinata dai gas di scarico generato dal grande traffico di automezzi. Il Comune di Dolo ha speso oltre 25mila euro per una consulenza sul traffico urbano e sulle misure necessarie per attenuare l’inquinamento, alle quali non hanno fatto seguito i necessari provvedimenti sulla viabilità – scrive la coppia dei firmatari dell’esposto – Il sindaco Gottardo non vuole evidenziare il grado di inquinamento della zona per paura di dover chiudere la strada e parte del centro abitato». «Le leggi valgono solo per i cittadini o anche per i sindaci – dicono i due – Se solo avesse voluto sarebbe stato riaperto il casello autostradale di Roncoduro. Ciò avrebbe contribuito alla diminuzione del traffico che ogni giorno attraversa Dolo».
L’esposto sorprende la prima cittadina dolese. «Sono assolutamente tranquilla – ribatte la sindaca Gottardo – perché non ho notizie di particolari pericolosità e di dati anomali. Vi è un costante monitoraggio dei valori che vengono anche pubblicati sul sito del comune. Di più, al momento, non posso aggiungere, ho cercato di avere ulteriori dati ma gli uffici sono chiusi per il fine settimana. Comunque lunedì mattina saranno fatti tutti i più approfonditi riscontri e saranno, come sempre, resi pubblici».

Vittorino Compagno- Lino Perini

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui