Segui @OpzioneZero Gli aggiornamenti principali anche su Facebook e Twitter. Clicca su "Mi piace" o "Segui".

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di terze parti per rendere migliore l'esperienza d'uso degli utenti. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui

Leggo l’appello – che arriva direttamente dal Consiglio regionale all’unanimità, maggioranza e opposizione – a salvaguardare il reparto di Cardiochirurgia dell’ospedale di Mirano dalla possibile soppressione, vista l’unione prevista con il reparto gemello dell’ospedale dell’Angelo di Mestre. Cardiochirurgia di Mirano ha un prestigio internazionale: “la Nuova” ha sempre riferito di interventi in diretta streaming con gli Stati Uniti, per esempio. Nell’articolo si legge che il direttore generale dell’Asl 13 di Mirano, Gino Gumirato, smentisce che ci sia mai stata volontà di tagliare il reparto e che l’Asl è rigorosa nell’applicare le schede regionali.

Che strana contraddizione: Gumirato replica a quanto dice il Consiglio regionale da cui l’Asl dipende. Nella sua replica sembra quasi sottinteso che, a smentire la Regione sia… la Regione. Che paradosso curioso. Mi auguro che il direttore generale abbia ragione e che il prestigioso reparto miranese continui a lavorare con successo. Speriamo…

Lettera firmata Mirano

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyrights © 2012-2015 by Opzione Zero

Per leggere la Privacy policy cliccare qui